Agnello al forno

Mar
2013
30

scritto da on Piatti tradizionali, Ricette

Nessun commento

Oggi vi propongo una classica ricetta della Pasqua emiliana: agnello al forno. Di solito cucinato insieme alle più gustose e saporite costolette di agnello fritte, ma questa sarà un’altra ricetta. L’agnello al forno come da tradizione è accompagnato da carciofi in padella, cioè puliti e messi a cuocere con olio uno spicco d’aglio in una padella a fuoco lento aggiungendo di tanto in tanto del brodo vegetale fino alla cottura.

Ingredienti:

  • agnello: 3 Kg (io avevo una famiglia grande da sfamare, fatevi consigliare dal macellaio sulla quantità in base alle persone)
  • alloro, aglio, olio, brodo vegetale
  • vino bianco: 250 ml

Effettuate dei tagli nella carne che riempirete con qualche spicco d’aglio e delle foglie di alloro. Se riuscite a prepararlo la sera prima per poi cuocerlo la mattina seguente sarebbe perfetto. Accendete il forno in modalità ventilata a 180°. In uno stampo di alluminio aggiungete abbondante olio e disponetegli la carne e infornate.

Fate cuocere in forno, facendo attenzione a tenere girato molto spesso la carne perché tende ad attaccarsi al tegame. Una volta ottenuta una buona doratura sfumate con il vino bianco, serviranno almeno 30/40 minuti, ma dipende molto anche dalla grandezza dell’agnello.

Procede la cottura sempre nel forno e aggiungete del brodo vegetale affinché la carne non si secchi troppo e la cottura proceda con moderazione. Per cuocere la carne servirà ancora circa 1 ora o 1 ora e mezza. 

Verso fine cottura aggiungete dell’altro alloro per profumare ulteriormente la carne, e fate assorbire il brodo in modo che l’agnello acquisisca un bel colore dorato e la carne non sia troppo secca.

Porzionate e servite caldo accompagnato dai carciofi in padella o qualche altro contorno a piacimento. Ragazzi e ragazze Buona Pasqua!

 

Forse ti potrebbe interessare anche...

Spaghetti con Tonno e olive
Spaghetti di riso con gamberi e verdure
Polpette al curry con salsa piccante

Tags: , , ,